Da Giovannino Guareschi a Stefano Benni

  

IL RACCONTO UMORISTICO

Il tema

La giornata

La parola è evocativa, cioè richiama in chi la pronuncia e in chi ascolta immagini e sensazioni.

Attraverso la parola si possono costruire dei mondi dal nulla, creare personaggi e atmosfere.

La parola è un gesto trasformato in suono.

Il nostro apparato fonatorio è uno strumento dalle infinite possibilità espressive che però utilizziamo al minimo delle sue capacità. Tendiamo a replicare sempre lo stesso ritmo e lo stesso suono. Creiamo una nostra routine nella quale ci adagiamo.

Questo meccanismo blocca il potere immaginifico ed espressivo della parola stessa.

Il corso ha come obiettivo quello di scoprire le possibilità espressive di ognuno di noi e di imparare a controllarle per poterle mettere a servizio della parola che pronunciamo, del testo che leggiamo.

Durante il seminario lavoreremo su testi umoristici di due grandi AUTORI: Giovannino Guareschi e Stefano Benni.

Il meccanismo della comicità è fondato sul ritmo: come mantenerlo nella lettura espressiva mantenendo l'effetto comico?

Il laboratorio sarà suddiviso in tre sessioni di lavoro al giorno:

  1. TECNICA (voce, dizione, articolazione) 

  2. STUDIO E ANALISI DEL TESTO 

  3. PROVA DI LETTURA 

Al termine del lavoro, l’ultima sera, ci sarà la possibilità di fare una RESTITUZIONE INTERNA a TP.

© 2017 by Matteo Bonanni.

Teatro Pedonale Associazione Culturale   sede operativa Via G.Mazzini,54 Agrate Brianza  sede legale Via C.na Fidelina,30 Carugate  C.F. 91587820159